Disturbo Ossessivo Compulsivo
14 settembre 2017
Chi sono
15 settembre 2017

Fobia

Che cos’è una fobia?

La fobia è la paura marcata e persistente per oggetti o situazioni specifiche. L’oggetto della Fobia provoca un’intensa ansia che può culminare nell’Attacco di Panico. Di solito l’intensità del disagio è legata alla vicinanza dello stimolo temuto: quando si è più vicini la paura è più forte mentre allontanandosi l’ansia si riduce. Chi ha una fobia riconosce che la propria paura è eccessiva ma non riesce a controllarla.

Che tipi di Fobia ci sono?

  • Fobia per gli animali: la paura riguarda gli animali, tra cui ragni e insetti.
  • Fobia per l’ambiente naturale: l’ansia intensa è provocata da elementi dell’ambiente naturale, come temporali, altezze, acqua.
  • Fobia per il sangue, le iniezioni, le ferite: la paura si riferisce alla vista del sangue o di una ferita, o dal ricevere un’iniezione o altre procedure mediche invasive. Questa fobia spesso riguarda più persone della stessa famiglia ed è spesso caratterizzata da un’imponente risposta vasovagale. Tale tipo di fobia può avere effetti dannosi sulla salute fisica o dei denti poiché la persona può evitare di accedere alle cure mediche necessarie.
  • Fobia situazionale: l’ansia viene provocata da una situazione specifica, ad esempio: trasporti pubblici, tunnel, ponti, ascensori, volare, guidare, o luoghi chiusi.
  • Fobia di altro tipo: la paura viene scatenata da altri stimoli, ad esempio: la paura o l’evitamento di situazioni che potrebbero portare a soffocare, vomitare o contrarre una malattia. La paura di soffocare può avere effetti negativi sulla salute quando l’alimentazione viene limitata soltanto a sostanze facilmente ingeribili o quando viene rifiutata la terapia per via orale.

Qual è il comportamento tipico di chi ha una Fobia?

  • Prova ansia anticipatoria e paura prima di trovarsi nella situazione che teme;
  • Cerca di evitare lo stimolo fobico;
  • Sopporta lo stimolo fobico con molto disagio.
  • In alcuni casi questi comportamenti possono interferire con la routine quotidiana tanto da compromettere la vita affettiva, sociale o lavorativa.

“Non ci si libera di una cosa evitandola

ma soltanto attraversandola”

[Cesare Pavese]

Cosa si può fare per stare meglio?

Data l’ampia varietà di casi e le diverse modalità con cui la fobia può manifestarsi e consolidarsi è possibile fare solo alcune considerazioni generali in merito a quanto è opportuno:

  • Avere corrette informazioni sull’ansia, sulla normalità di questa emozione e sulle sue manifestazioni somatiche e psichiche
  • Affrontare gradualmente le situazioni, oggi evitate, iniziando da quelle che creano la minore ansia possibile. Tale considerazione è relativa, comunque, a situazioni in cui la fobia non comporta un eccessivo disagio nella vita quotidiana, condizione in cui è  sempre opportuno rivolgersi ad un terapeuta;
  • Se si sono verificati Attacchi di Panico è utile conoscere il meccanismo che innesca e mantiene l’Attacco di Panico;
  • In relazione all’entità del disagio, alle caratteristiche e alla storia personale è opportuno consultare uno specialista per chiedere una diagnosi e valutare l’indicazione per un trattamento. La psicoterapia cognitivo comportamentale è particolarmente indicata per superare una fobia.

La Dott.ssa Beatrice Corsale è specializzata nel trattamento della fobia e delle problematiche d’ansia.